SESANA E LE ULTIME MISURE A SOSTEGNO DELLE AGENZIE: «IMPEGNI CONCRETI E RILEVANTI, UN ATTESTATO DI STIMA PER LA NOSTRA RETE DISTRIBUTIVA»

1 Aprile 2020

In una lettera agli agenti, il country manager e ceo di Generali Italia e global business lines ha ringraziato «di cuore» chi è sul campo (agenti, subagenti e collaboratori) e sta «prestando servizio e assistenza alla clientela, interpretando, con impegno e professionalità, il ruolo di veri Partner di Vita», in un contesto difficile a causa dell’emergenza coronavirus.

Marco Sesana

Le ultime misure di Generali Italia a sostegno delle agenzie alle prese con l’emergenza coronavirus? «Diamo, una volta di più, un segnale di quanto sia importante la sostenibilità del business agenziale e delle sue fonti: agenti, subagenti e collaboratori. Sono impegni concreti e rilevanti per articolazione e dimensione economica: sono un attestato di stima per la nostra rete distributiva». Così Marco Sesana, country manager & ceo di Generali Italia e global business lines, ha commentato gli interventi annunciati nelle ultime ore dal Leone.

Un impegno importante, quello assunto dalla compagnia, in un momento in cui le agenzie, ovviamente non solo quelle targate Generali, sono in difficoltà. In una lettera inviata agli agenti, Sesana li ha innanzitutto ringraziati «di cuore», agenti  «che in ogni zona d’Italia, anche le più critiche, insieme ai dipendenti, subagenti e produttori», stanno «prestando servizio e assistenza alla clientela, interpretando, con impegno e professionalità, il ruolo di veri Partner di Vita».

Tutta la compagnia e le sue persone «sono al vostro fianco», ha precisato Sesana nella lettera, «e in ogni nostra riflessione, progetto e azione, emerge con forza la necessità di tutelare la nostra rete distributiva, asset strategico e portante di Generali Italia». Ha ricordato poi gli «interventi tempestivi e straordinari» assunti da Generali Italia per sostenere «tutti, rete distributiva, dipendenti, clienti, famiglie, imprese e comunità» e, appunto, le ultime misure, che hanno dato seguito «a un costruttivo confronto» con le rappresentanze agenziali.

«Crediamo che in questo modo si potranno alleviare le preoccupazioni per il futuro che si aggiungono alle primarie preoccupazioni per la salute, con la confidenza di poter rimettere presto in moto tutta la macchina organizzativa, non appena le condizioni di contesto lo consentiranno». Sesana ha infine voluto rimarcare il fatto di aver parlato in questi giorni con «tantissimi» agenti e di non aver avvertito «mai, in nessun momento e anche nelle zone più colpite del nord Italia, in nessuno, scoraggiamento o segni di resa: alle giuste preoccupazioni e precauzioni si è sempre accompagnata la volontà e determinazione di reagire e combattere. Abbiamo fatto molta strada insieme negli anni e mesi scorsi e insieme ne faremo ancora tanta!», ha concluso.

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scroll to top
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!