17 maggio 2018 15:19

GENERALI ITALIA E IL PROGRAMMA DI SEMPLIFICAZIONE: A CHE PUNTO SIAMO?


Il piano lanciato alla fine del 2016 e che ha richiesto un investimento di 300 milioni di euro è stato realizzato per il 75% e ha ridisegnato completamente i principali processi industriali della compagnia.
  

Marco Sesana

Il programma di semplificazione, messo a punto da Generali Italia con l’obiettivo di «rispondere alle esigenze di un cliente in continua evoluzione», era stato presentato e lanciato alla fine del 2016. Un programma che prevede il ridisegno dei processi core di prevendita, vendita, assistenza e post vendita, per lo sviluppo di insurtech (IoT, intelligenza artificiale, chatbot, robotica,  Advanced Analytics e startup) e di nuove unità per servizi (Generali Welion, Connected Insurance, Customer Experience Design).

In sostanza, una nuova strategia triennale per migliorare customer e agent experience attraverso un percorso di innovazione e semplificazione, su cui la compagnia crede molto visto che ha messo sul piatto un investimento di 300 milioni di euro (per il periodo fine 2016-2018).

A che punto è il programma oggi? Secondo quanto ha comunicato il Leone, a quasi due anni dall’avvio è stato già completato il 75% del programma di semplificazione, ridisegnando completamente i principali processi industriali. Oggi il 70% dell’offerta di Generali Italia è digitale e tutte le 1.500 agenzie sul territorio nazionale hanno a disposizione i nuovi processi di pre-vendita e vendita in digitale e in mobilità che permettono «maggiore trasparenza, semplicità e chiarezza per i clienti: una sola firma per il contratto Vita, -25% di pagine nella documentazione contrattuale e grazie alla video perizia -30% del tempo di chiusura di un sinistro auto. Sul fronte della connected insurance, entro il 2019 saranno oltre 2 milioni i clienti connessi». Questi i numeri comunicati da Generali Italia.

«Negli ultimi due anni, attraverso semplificazione e innovazione, abbiamo accelerato la nostra trasformazione per essere partner del cliente e offrirgli la miglior customer experience», ha affermato Marco Sesana, country manager e amministratore delegato di Generali Italia. «Oltre a protezione e sicurezza, intendiamo offrire ai nostri clienti più servizi di prevenzione e assistenza e, insieme ai nostri agenti, una nuova modalità di interazione basata su immediatezza e semplicità. Vogliamo cambiare così il modo di fare assicurazione».

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA