4 dicembre 2018 20:37

RAMI ELEMENTARI: AMISSIMA CONFERMA IL SUO INTERESSE E RILANCIA


La compagnia sta implementando le risorse che si occupano di questo settore. E nel 2019 è prevista, fra l’altro, una revisione generale dei prodotti.  

«La strategia di Amissima sui rami elementari? Non è mai cambiata. Anzi, stiamo implementando le risorse che si occupano di questo settore, visto il numero di richieste di quotazione e di consulenza che aumenta sempre di più, con l’obiettivo di dare, alla rete agenziale, tempi di risposta rapidi. Stiamo girando sul territorio a stimolare i nostri agenti a proporci rischi. Daremo risposte chiare». Ivan Frigerio (nella foto), responsabile della direzione tecnica rami elementari di Amissima, sgombra il campo da possibili dubbi e conferma tutto l’interesse da parte della compagnia a sviluppare questo ramo.

L’obiettivo di Amissima è anche quello di cavalcare quelli che sono i nuovi rischi, con il lancio di prodotti specifici, come per esempio le coperture cyber risk. «Siamo già usciti con la copertura per i responsabili della sicurezza dati delle aziende (Dpo), che è proposta in forma disgiunta dalla cyber».

In rampa di lancio anche la polizza rimborso spese mediche per gli animali domestici, quindi cani e gatti. «La garanzia è inserita nella polizza per la casa, per rendere più completo il prodotto», ha precisato Frigerio.

Più ad ampio raggio è prevista una revisione generale dei prodotti «intendiamo rivedere, al massimo entro il primo semestre 2019, i prodotti target quindi casa, infortuni e malattia perché è nostra intenzione andare ad assicurare una fascia importante di clientela, che oggi rimane scoperta», ha detto Frigerio.

Amissima, qualche mese fa, ha annunciato una partnership con Aec che permette alla compagnia di trattare quei rischi come si suole dire, non graditi. «È una intesa che abbiamo intenzione di rafforzare», ha affermato Frigerio.

Infine l’interesse della compagnia al mondo delle gare. «Continuiamo a seguirle. Prima era un qualcosa di poco definito», ha osservato Frigerio, «da qualche settimana abbiamo diramato una circolare con l’obiettivo di spiegare dettagliatamente come si fa a partecipare a una gara pubblica o privata con regole precise e con una giusta remunerazione in funzione del rischio che si andrà a assumere. È una opportunità da cogliere per tutti gli agenti».

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA