6 settembre 2018 13:04

L’INCIDENTE DI BORGO PANIGALE: LE INIZIATIVE DI ANIA, ALLIANZ E UNIPOLSAI


L’obiettivo è «risarcire i danneggiati e garantire loro ogni sostegno», ha sottolineato l’Ania. Allianz, compagnia assicuratrice del tir che ha causato il tamponamento, ha attivato un numero verde (e non solo) e sta già rimborsando i danneggiati, mentre UnipolSai ha reso disponibile un servizio gratuito di auto sostitutiva. 

 

Dopo il terribile incidente avvenuto il 6 agosto scorso sulla A14 a Borgo Panigale, a Bologna, quando un tir (che trasportava materiale infiammabile) ha tamponato un camion ed è esploso causando due vittime (fra cui l’autista del tir) e una serie di ingenti danni (144 i feriti), il mondo delle assicurazioni ha fatto sentire la propria voce.

Il 9 agosto scorso, l’Ania ha annunciato attraverso una nota che, a seguito dell’incidente di Bologna, la stessa associazione nazionale fra le imprese assicuratrici e le compagnie di assicurazione si sono «immediatamente mobilitate per individuare le misure più rapide ed efficaci al fine di risarcire i danneggiati e garantire loro ogni sostegno».

Nella stessa giornata, Allianz Italia, compagnia assicuratrice della autocisterna della società Fratelli Loro spa di Lonigo, che ha di fatto causato il tamponamento con la conseguente esplosione, ha attivato le procedure per rispondere «in modo efficiente» alle necessità di chi è stato coinvolto nell’incidente. In particolare, la compagnia tedesca ha reso disponibile il numero verde 800-686868 per ricevere informazioni per le procedure di segnalazione del danno subìto e ha anche attivato uno sportello dedicato alle liquidazioni presso l’agenzia Allianz di Casalecchio di Reno (Bologna), in via Marconi 110.

Nella giornata di oggi, Allianz ha diramato un altro comunicato specificando che «le richieste di risarcimento per i danni subiti dai danneggiati nell’incidente sono salite a 464, la gran parte delle quali riguardano abitazioni private, seguite da lesioni personali e danni ad attività commerciali». Allianz ha già provveduto a risarcire 124 danneggiati e sta proseguendo a velocizzare ulteriori rimborsi nell’interesse delle persone rimaste coinvolte.

Intanto la compagnia prosegue la collaborazione con il Comune di Bologna, le forze dell’ordine e anche con la Regione Emilia Romagna, cui Allianz ha dato la propria disponibilità al rimborso delle spese di esenzione dei ticket sanitari, deliberata dalla Regione.

Anche UnipolSai ha diramato alla stampa una nota. Per tutti gli assicurati della compagnia bolognese coinvolti nel grave incidente dello scorso 6 agosto è stato messo a disposizione un servizio gratuito chiamato Evento Bologna per garantire ai propri assicurati «la massima assistenza alla loro mobilità».

Il servizio è rivolto agli assicurati UnipolSai la cui auto ha subìto un danno «tale da renderla non marciante» e consiste nel fornire gratuitamente un’auto sostitutiva fino a un massimo di 30 giorni.

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA