IVASS RADIA DAL RUI 13 INTERMEDIARI - TuttoIntermediari

IVASS RADIA DAL RUI 13 INTERMEDIARI

12 Settembre 2019

Si tratta di 5 subagenti, 4 broker e 3 agenti. I provvedimenti riportati nel bollettino di giugno scorso.

Sono stati 13 i provvedimenti di radiazione dell’Ivass nei confronti di ex intermediari assicurativi (3 agenti, 4 broker e 5 subagenti), riportati nel bollettino dell’istituto di vigilanza di giugno scorso. Ecco chi sono e i motivi che hanno portato l’Ivass ad assumere questa decisione:

– Dama Loredana, ex broker, per aver violato gli articoli 183 (regole di comportamento) del Codice delle assicurazioni private (Cap), e gli articoli 47 (regole generali di comportamento) e 62 (violazioni alle quali si applicano le sanzioni disciplinari) del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Malenchini Francisco, ex agente, per aver violato gli articoli 183 del Cap (vedi sopra) e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006. Allo stesso ex agente, l’Ivass aveva comminato una sanzione (bollettino di gennaio scorso) di 63.000 euro (ordinanza inviata presso la residenza di Urgnano, in provincia di Bergamo), per il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza verso gli assicurati in 21 casi;

– Battista Giandomenico, ex broker di Roma, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006

– Gori Franco, ex agente operativo in Toscana, per aver violato gli articoli 117 (obblighi di separazione patrimoniale) e 183 del Cap e gli articoli 47, 54 (obblighi di separazione patrimoniale) e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Oliviero Maurizio, ex intermediario iscritto nella sezione E del Rui, per aver violato gli articoli 117 e 183 del Cap e gli articoli 47, 54 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Mercanti Guido, ex agente, per aver violato gli articoli 117 e 183 del Cap e gli articoli 47, 54 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006. Allo stesso Mercanti, come riportato nel bollettino di febbraio scorso, l’istituto di vigilanza aveva comminato una ammenda di 38.500 euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 5 casi;

– Romani Franco, ex intermediario iscritto nella sezione E del Rui, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006. In precedenza (bollettino di gennaio 2019), Romani era stato sanzionato con una multa di 93.000 euro (ordinanza recapitata presso la residenza di Cremona) per il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 31 occasioni;

– Fragiotta Sante, ex intermediario iscritto nella sezione E del Rui, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– De Pasquale Francesco, ex broker, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Bertoli Maria Paola, ex intermediario di Parma iscritto nella sezione E del Rui, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Davolio Fausto, ex broker, per aver violato gli articoli 183 del Cap e gli articoli 47 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006;

– Amoruso Armando, ex intermediario iscritto nella sezione E del Rui, per aver violato gli articoli 117 e 183 del Cap e gli articoli 47, 54 e 62 del Regolamento Isvap n. 5/2006. (fs)

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Scroll to top
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!