ISCRIZIONE NEL RUI: INDETTA LA PROVA DI IDONEITA’ 2018

30 Novembre 2018

I candidati potranno presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 12 del 5 febbraio 2019 fino alla stessa ora del 20 marzo 2019.

Con il Provvedimento n. 78 del 30 ottobre 2018, l’Ivass ha indetto la prova di idoneità per l’anno 2018 per l’iscrizione nelle sezioni A e B del Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi.

La domanda di ammissione alla prova di idoneità dovrà essere presentata dal candidato esclusivamente in via telematica dalle ore 12 del 5 febbraio 2019 alle ore 12 del 20 marzo 2019, utilizzando l’applicazione informatica accessibile dal sito www.ivass.it. Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione alla prova di idoneità.

La data di presentazione della domanda di ammissione alla prova è certificata dal sistema informatico.

Nella domanda di ammissione alla prova di idoneità i candidati devono riportare: cognome e nome; luogo e data di nascita; codice fiscale; comune di residenza e relativo indirizzo; domicilio (se diverso dalla residenza) e numero telefonico per eventuali comunicazioni; estremi di un documento di identità in corso di validità; titolo di studio posseduto, con l’indicazione della data del conseguimento e dell’istituto presso il quale è stato conseguito, completa di sede e relativo indirizzo; il codice identificativo numerico di 14 cifre e la data di emissione di una marca da bollo di 16 euro, marca che il candidato non dovrà esibire il giorno della prova ma che avrà l’obbligo di conservare per tre anni, fino alla scadenza del termine di decadenza previsto per l’accertamento da parte dell’amministrazione finanziaria; la prova di idoneità alla quale intendono partecipare ai fini dell’iscrizione nelle sezioni A o B del Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi (precisamente:  modulo assicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa, modulo riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione riassicurativa, modulo assicurativo e riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione- assicurativa e/o riassicurativa).

L’Ivass sottolinea che la scelta del modulo attiene al tipo di attività che si intende esercitare (attività assicurativa, riassicurativa, assicurativa e riassicurativa) e non alla sezione del Rui alla quale il candidato intende iscriversi.

Al termine della procedura di presentazione della domanda, l’applicazione informatica attribuirà alla domanda stessa il numero identificativo univoco del candidato, composto dal codice della prova e dal numero di protocollo. Questo numero dovrà essere citato per qualsiasi successiva comunicazione. A conferma dell’intervenuta iscrizione, l’applicazione informatica invierà, tramite posta elettronica, il modulo di domanda riportante gli estremi identificativi sopraindicati all’indirizzo utilizzato dal candidato in fase di registrazione al portale.

Ogni variazione di recapito dovrà essere comunicata all’Ivass, mediante posta elettronica, all’indirizzo esame.intermediari@ivass.it.

Per l’ammissione alla prova è richiesto il possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, del titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, rilasciato a seguito di corso di durata quinquennale oppure quadriennale integrato dal corso annuale previsto per legge o di un titolo di studio estero sostanzialmente equipollente.

Al fine di evitare un’eccessiva concentrazione negli accessi all’applicazione in prossimità della scadenza del termine, l’Ivass «raccomanda vivamente di presentare per tempo la domanda, tenuto anche conto del tempo necessario per completare l’iter di iscrizione». (fs)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scroll to top
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!