IL BILANCIO DELL’ITALIAN INSURTECH SUMMIT 2021

22 Settembre 2021

L’evento si è tenuto in forma ibrida, sia in streaming sia live, per una due giorni dedicati all’innovazione digitale del settore e agli scenari che l’ecosistema insurtech ha davanti, anche alla luce delle conseguenze della pandemia.

Oltre 34.000 visitatori unici sul sito e 167 speaker (di cui 30 internazionali) per una diretta lunga 36 ore: sono i numeri della seconda edizione dell’Italian Insurtech Summit 2021 (nella foto), organizzata dall’Italian Insurtech Association (Iia), con il patrocinio del Comune di Milano, dell’Associazione categoria brokers (Acb), dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), di Assolombarda, dell’Associazione nazionale dei risk manager e responsabili assicurazioni aziendali (Anra) e dell’Associazione italiana brokers di assicurazioni e riassicurazioni (Aiba).

L’evento si è tenuto in forma ibrida, sia in streaming sia live, per una due giorni dedicati all’innovazione digitale del settore e agli scenari che l’ecosistema insurtech ha davanti, anche alla luce delle conseguenze della pandemia.

«Cresce sempre più la community dell’insurtech in Italia e la grande partecipazione alla seconda edizione del Summit, con il 15% di accessi dall’estero lo dimostra», ha commentato Simone Ranucci Brandimarte, presidente di Iia. «In questi due giorni abbiamo parlato dell’urgenza di attuare un cambiamento importante e strutturale all’interno della filiera assicurativa. Una rivoluzione che auspichiamo venga attuata attraverso una serie di azioni: formazione digitale per allineare le competenze degli addetti nel settore assicurativo a quelle dei colleghi europei, aumento delle sperimentazioni tecnologiche e maggiore collaborazione tra compagnie e start up». (fs)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scroll to top
TuttoIntermediari