GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2019 - TuttoIntermediari

GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2019

12 Agosto 2019

Utile netto in crescita del 20,5%. Aumenta anche la raccolta premi complessiva: +10,6% (vita a +14,8%, danni a +3%).  

Il gruppo Cattolica Assicurazioni ha registrato nel primo semestre 2019 una raccolta premi complessiva del lavoro diretto e indiretto danni e vita in crescita del 10,6% a 3,2 miliardi di euro (in calo del 2,8% a termini omogenei). Il risultato operativo ha segnato un aumento del 4,3% a 156 milioni di euro.

Anche a termini omogenei, ed escludendo l’apporto delle joint venture con l’ex Banca Popolare di Vicenza, il risultato operativo sarebbe in aumento del 3,1% a 145 milioni di euro. Il dato, in crescita per il sesto trimestre consecutivo, «dimostra l’efficacia del piano industriale e della strategia che il gruppo sta realizzando e si riflette sul miglioramento di 0,5 p.p. del Roe operativo che si attesta all’8,6% nonostante il semestre caratterizzato da un’incidenza dei sinistri legati agli eventi atmosferici superiore rispetto all’analogo periodo del 2018», si legge in una nota di Cattolica.

Il risultato netto di gruppo ha toccato quota 61 milioni di euro, in aumento del 20,5% rispetto all’anno precedente (+17,1% a perimetro omogeneo).

DANNI – La raccolta premi del lavoro diretto ha registrato una crescita del 3% a quasi 1,1 miliardi di euro (+1,1% a termini omogenei). Al risultato ha contribuito per 538 milioni di euro il segmento non auto, che ha segnato un incremento del 9,3% (+5,6% a termini omogenei) e per 552 milioni di euro il segmento auto, in calo di 2,5% (-2,8% a termini omogenei) «per effetto di azioni di recupero di redditività realizzate attraverso l’aumento del premio medio e ad alcune specifiche azioni di pruning».

Il combined ratio è passato da 92,6% a 93,4% (+0,8 punti percentuali), «incremento sostanzialmente attribuibile alla maggiore incidenza dei sinistri collegati agli eventi atmosferici pari a 24 milioni, in aumento di 7 milioni rispetto al primo semestre 2018». Il claims ratio del lavoro conservato è rimasto invariato al 62,6% (-0,2 p.p.) «grazie al calo della frequenza dei sinistri e all’aumento del premio medio nel comparto auto, e per effetto del turnaround in quello non auto, in linea con le direttrici del piano industriale». Senza l’effetto dei maggiori sinistri collegati al maltempo, il claims ratio avrebbe registrato un ulteriore miglioramento al 61,9%. L’expense ratio si è attestato al 29,4%, in aumento di 1,4 punti percentuali, «principalmente per effetto del mix produttivo che incide sul commission ratio (+0,9 p.p.) e, in misura minore, per gli investimenti a supporto del nuovo piano».

VITA – Nel segmento vita, la raccolta del lavoro diretto è risultata in crescita del 14,8% a 2,17 miliardi di euro (-5% a termini omogenei). La produzione è supportata dai prodotti linked (+37,2%), che hanno registrato un’accelerazione nel secondo trimestre (+68,8%) grazie soprattutto al contributo della bancassurance con Banco Bpm.

Le nuove emissioni di polizze vita rivalutabili con tassi garantiti pari a zero hanno favorito un ulteriore ribasso del minimo garantito medio dello stock di riserve del gruppo, che si è attestato a 0,65%, in decremento come previsto dalle linee strategiche del piano industriale.

GESTIONE FINANZIARIA E SITUAZIONE PATRIMONIALE – Il risultato degli investimenti è stato pari a 252 milioni di euro (258 milioni di euro nel primo semetsre 2018), in calo per effetto di una discesa di realizzi netti e di un generalizzato calo dei tassi di interesse.

Gli investimenti sono ammontati a 32,6 miliardi di euro. Le riserve tecniche lorde dei rami danni sono state pari a 3,7 miliardi di euro e le riserve dei rami vita, comprese le passività finanziarie da contratti di investimento, si sono attestate a 27,1 miliardi di euro.

Il patrimonio netto consolidato è stato pari a 2,3 miliardi di euro, in crescita rispetto al 31 dicembre 2018 (2,2 miliardi). L’indice Solvency II del gruppo Cattolica è stato pari a 165%. (fs)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scroll to top
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!