2 novembre 2018 18:22

BOLLETTINO IVASS DI LUGLIO 2018: IL QUADRO COMPLETO DELLE IMPRESE ASSICURATIVE SANZIONATE


L’istituto di vigilanza ha multato in totale 27 società. Dopo Axa Assicurazioni, l’ammenda più onerosa (la somma delle ordinanze) è stata inflitta all’indirizzo di Aviva Italia.

Sono state 27 le imprese assicurative sanzionate nel bollettino dell’Ivass dello scorso mese di luglio. Dopo la multa di 88.000 euro inflitta ad Axa Assicurazioni, la seconda compagnia più sanzionata è stata Aviva Italia: 6 ordinanze per un totale di 52.500 euro di multa. Al terzo posto Groupama Assicurazioni, con 48.520 euro di ammenda.

Quarta posizione per UnipolSai: 41.932,71 euro (12 ordinanze in tutto). Segue Helvetia Compagnia Svizzera d’Assicurazioni S.A. con 34.650 euro, la somma degli importi di 3 ordinanze.

Sesta posizione per Sara Assicurazioni, a cui l’Ivass ha comminato una ammenda di 30.000 euro (una ordinanza) e settima per Generali Italia (5 ordinanze): 27.600 euro di multa. Ottava posizione per Hdi Assicurazioni: due ordinanze per un totale di 27.500 euro di multa. Nona piazza per Amissima Assicurazioni (25.120 euro) e decima per Allianz spa (23.130 euro).

Seguono Cattolica Assicurazioni (22.400 euro di multa), Admiral Insurance Company Ltd, in persona del rappresentante per la gestione dei sinistri per l’Italia, Eui Ltd (21.600 euro), Banca Nazionale del Lavoro (20.000 euro), Genialloyd (12.500 euro), la rappresentanza generale per l’Italia dei Lloyd’s (9.962,26 euro), Tua Assicurazioni  (8.700 euro), Axa Mps Danni (8.100 euro), Bcc Assicurazioni (7.633,33 euro), Le Assicurazioni di Roma (7.500 euro), Alleanza Assicurazioni (4.000 euro), Crédit Agricole Assicurazioni spa (3.333,33 euro), l’Ufficio Centrale Italiano (2.800 euro), Helvetia Italia Assicurazioni (2.750 euro), Itas Mutua (1.800 euro), Unicredit (1.000 euro), Verti Assicurazioni (700 euro) e Linear Assicurazioni (600 euro).

ORDINANZE IN SEDE DI AUTOTUTELA – Da segnalare anche una ordinanza in sede di autotutela. È riferita al bollettino di aprile scorso e riguarda Euro Insurances Dac, in persona del rappresentante per la gestione dei sinistri per l’Italia, LeasePlan Italia (8.100 euro di multa); l’Ivass l’ha annullata. (fs)

© RIPRODUZIONE RISERVATA