12 settembre 2018 14:43

BROKER: ECCO COME SONO DISTRIBUITI IN ITALIA


I dati dell’Ivass, aggiornati alla fine del 2017, confermano la Lombardia come la regione con la maggiore presenza di questa tipologia di intermediari.

 

Dopo aver visto come sono distribuiti gli agenti di assicurazione nel territorio italiano nel 2017, Tuttointermediari.it focalizza l’attenzione sui broker. L’anno di riferimento, anche in questo caso, è il 2017.

In base ai dati dell’Ivass, gli iscritti (persone fisiche e giuridiche) alla sezione B del Rui al 31 dicembre 2017 sono in totale 5.564 e in prevalenza sono presenti nel nord Italia (sono 2.996 con una percentuale del 53,8% sul totale). Nel centro Italia la percentuale è del 24,8% (sono 1.382), nel sud del 15,7% (873). Nelle isole siamo al 5,6% (313).

Vediamo adesso i numeri che riguardano la ripartizione per regione. I broker (come gli agenti) sono più numerosi in Lombardia (operano in 1.327) con una percentuale pari al 23,8%.

Segue il Lazio (909 broker, 16,3% sul totale). Ci sono poi Campania (523, 9,4%), Veneto (422, 7,6%), Piemonte (406, 7,3%), Toscana (340, 6,1%), Emilia Romagna (312, 5,6%), Liguria (298, 5,4%), Sicilia (265, 4,8%), Puglia (181, 3,3%), Friuli Venezia Giulia (125, 2,2%), Trentino Alto Adige (95, 1,7%), Marche (72, 1,3%), Abruzzo (66, 1,2%), Umbria (61, 1,1%), Calabria (54, 1%), Sardegna (48, 0,9%), Basilicata (32, 0,6%), Molise (17, 0,3%) e Valle d’Aosta (11, 0,2%).

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA