9 luglio 2018 18:51

AGENTI UNITI TUA ACCELERA IL PROCESSO DI UNIFICAZIONE CON TUA PLU.RI. E AVANZA UN’ALTRA PROPOSTA


Non più lo scioglimento degli agenti plurimandatari guidati da Mauro Pecchini con relativa confluenza in Aut, ma la nascita di un nuovo soggetto. Ecco cosa propone Michele Sonnessa, presidente di Agenti Uniti Tua.

 

Un nuovo percorso da seguire con l’obiettivo di giungere al più presto a una unificazione con l’Associazione Agenti Tua Plurimandatari Riuniti (Tua Plu.Ri.). Agenti Uniti Tua (Aut), la rappresentanza agenziale presieduta da Michele Sonnessa (nella foto) prova a superare lo scoglio e fa una nuova proposta agli agenti plurimandatari di Tua Assicurazioni.

In una comunicazione inviata la scorsa settimana a Mauro Pecchini, presidente di Tua Plu.Ri., Sonnessa si è detto «disponibile a discutere il punto all’ordine del giorno in un incontro che preveda la presenza congiunta dei due direttivi, nel quale assumere definitivamente la decisione di unificare i due gruppi agenti e individuare il percorso per addivenire a tale risultato».

Mesi fa il processo di unificazione sembrava in dirittura di arrivo, ma poi c’è stata una battuta d’arresto per via della decisione del direttivo di Tua Pluri di bocciare la prima ipotesi deliberata dalle giunte per arrivare all’unificazione dei due gruppi agenti. Una ipotesi che prevedeva lo scioglimento del gruppo Tua Pluri e l’ingresso degli associati nel gruppo Aut.

Sonnessa, adesso, propone «la costituzione di un nuovo soggetto, terzo rispetto agli attuali due gruppi, nel quale far confluire i nostri associati. Abbiamo assunto questa decisione all’unanimità convinti che un unico gruppo agenti rappresentativo negli organismi direttivi di tutte le sensibilità presenti nei nostri rispettivi gruppi, sia agenti monomandatari che plurimandatari, sicuramente rappresenterebbe una grossa opportunità e ci consentirebbe di avere una rappresentanza più numerosa e autorevole, necessaria in questa particolare fase che caratterizza la nostra attività professionale», scrive Sonnessa nel comunicato.

Sonnessa auspica che anche il direttivo di Tua Plu.Ri. «discuta e deliberi sul punto, in modo tale da poter riavviare il percorso che necessariamente dovrà vedere il coinvolgimento e l’approvazione dei nostri iscritti attraverso la convocazione delle due rispettive assemblee».

Il presidente di Aut propone di svolgere entro ottobre le due assemblee «per farle esprimere al riguardo e, in caso di esito positivo, avviare una fase di cogestione da parte dei due direttivi fino ad aprile/maggio 2019 data nella quale si potrebbe svolgere il congresso unitario».

Fabio Sgroi

© RIPRODUZIONE RISERVATA